Questo è il tempo ideale per donarsi e donare, a chi vuoi bene, strumenti di benessere di cui godere nella pace della propria casa. L’audiolibro Algoritmi e Altre Storie volume 1 e 2, disponibili in digitale, in formato mp3, oppure doppio CD audio, è uno strumento da ascoltare con alcune precauzioni d’uso. Vediamole insieme.

Ti spiego come usare l’audiolibro Algoritmi e altre Storie

audiolibro vol. 1DOVE

Trova un posto tranquillo dove poterti rilassare e assicurati che il luogo scelto sia silenzioso e ben riparato dalle luci e dai rumori esterni.

Spegni il cellulare oppure blocca messaggi e chiamate. Se vuoi aumentare la sensazione di relax puoi accendere una candela, utilizzare degli oli essenziali, oppure semplicemente immergerti in una vasca da bagno con acqua non troppo calda.

L’acqua, infatti, ottimo conduttore di energie, amplifica il risultato degli algoritmi. Quindi, è perfetta per gli esercizi brevi che durano poco più di un minuto, ma non per le Storie!

Con le mie storie di visualizzazione potresti rilassarti molto profondamente e la vasca, in quel caso, potrebbe diventare pericolosa.

QUANDO

Scegli un momento della giornata adatto da dedicare all’ascolto, che sia al mattino prima di alzarti, o alla sera prima di addormentarti.

Quello sarà il TUO momento di relax in cui occuparti del tuo ben-essere. Se riesci a mantenere questo appuntamento e a praticare tutti i giorni, per almeno 28 giorni, il beneficio aumenterà.

COME

audiolibro vol. 2Mentre ascolti, chiudi gli occhi e respira in modo naturale, seguendo il flusso dell’aria che entra ed esce dal naso e si espande ai tuoi polmoni.

Niente forzature, trova il tuo ritmo nel respiro e decidi quanto profondamente respirare.

Se temi di addormentarti, cerca una seduta comoda, con i piedi a terra, slaccia tutto ciò che stringe e costringe il tuo corpo, e tieni a portata di mano una copertina.

Se nonostante tutto senti arrivare il sonno non resistere e lasciati andare; il tuo cervello ascolta anche mentre dormi!

AVVERTENZE

Mai, ripeto, mai ascoltare l’audiolibro alla guida di un automobile o di altro veicolo! Ci sono soggetti particolarmente sensibili che mentre fanno meditazione entrano spontaneamente in una leggera trance, quindi è bene stare fermi, seduti e non in movimento.

Se hai domande ulteriori in merito alla pratica degli algoritmi o dell’uso di queste tecniche mandami un messaggio.

Buon ascolto.